Il miglior stabilimento balneare italiano per accessibilità ed inclusione

Il miglior stabilimento balneare italiano per accessibilità ed inclusione

Che l’accessibilità sia un diritto per i disabili, in ogni contesto possibile ed attuabile, è un dato di fatto, ma sempre più aziende stanno anche riscontrando che si tratta di un valore aggiunto sia sul lavoro che in ritorno: insomma, un vero e proprio investimento che ne fa guadagnare in reputazione da parte di tutti i clienti, non solo portatori di handicap.

Ne ha fatto tesoro uno stabilimento balneare abruzzese che, secondo i dati di quest’estate, si è qualificato come il migliore, a livello nazionale, in quanto ad abbattimento di barriere architettoniche; anzi, anche alcuni dipendenti sono disabili!

Si tratta del “La Rosa Blu Chalet” di Martinsicuro, in provincia di Teramo.

I servizi

Il progetto è stato messo in opera dalla Anffas Onlus Martinsicuro ed ha vinto il Premio Speciale Turismo Accessibile inserito nel concorso Italia Travel Awards 2018.

Lo stabilimento è provvisto di passerelle che portano alle varie piazzole dedicate agli ombrelloni, fruibili anche da chi ha necessità di spostarsi in carrozzina; inoltre, i bagni esterni mettono a disposizione docce calde, fredde e con seduta, potendo usufruire anche dell’aiuto del personale riservato ai disabili.

Sedie in alluminio a ruote sono state studiate per offrire all’utenza una “scappatoia” facile facile per arrivare al mare, spostandosi sulla sabbia senza intoppi o difficoltà; niente barriere architettoniche, bar con doppio bancone (con una parte ribassata) e molti dei dipendenti della stessa struttura sono giovani disabili, ovviamente formati per la propria specifica mansione.

Vengono, infine, organizzate anche iniziative particolari, come quelle connesse alla canoa al windsurf, o persino la HandiNaturAppennino, una vera e propria escursione che prevede una giornata in montagna, ovviamente studiata per comprendere percorsi accessibili!

Insomma, in un Paese che deve ancora fare tanti passi in avanti in tema accessibilità, sicuramente non stupisce che una struttura come questa abbia vinto come “Migliore esperienza senza barriere“!

Authored by: Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor freelance. Tutor di Matematica e Fisica.

Lascia un commento