Air B&B e FISH: viaggiare è un diritto di tutti!

Air B&B e FISH: viaggiare è un diritto di tutti!

Un impegno a tutto tondo, quello di Airbnb, nei confronti dei disabili: è questo che emerge dalle ultime novità riguardanti la piattaforma online, leader dell’ospitalità, che da oltre 10 anni mette in contatto persone in cerca di un alloggio per brevi periodi con altre (di solito privati) che dispongono di uno spazio da affittare.

Lo scorso 8 Febbraio, infatti, è stata presentata ufficialmente, alla Feltrinelli di Milano, la partnership con la Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap (FISH) per gestire al meglio la questione legata ai viaggiatori disabili (e ai loro diritti).

Vincenzo Falabella, presidente nazionale della FISH, si è detto entusiasta di questa collaborazione: “Perseguiamo assieme la concreta attuazione della Convenzione ONU sui Diritti delle Persone con Disabilità, che prevede espressamente di consentire ai disabili di partecipare su base di uguaglianza con gli altri alle attività ricreative, agli svaghi e allo sport. È la dimostrazione che quando prevalgono l’ascolto e la condivisione, anche di conoscenze, è possibile raggiungere traguardi inclusivi, oltreché generare nuove e qualificate opportunità economiche“.
Insomma, un percorso volto a dimostrare quanto sia importante, per l’intera comunità, includere i diritti dei disabili in ogni sfaccettatura, per dare vita ad un Paese più civile, più organizzato e in sintonia con la sua intera popolazione, contemporaneamente creando nuovi ruoli e posti di lavoro ed iter formativi ad hoc.

La fusione con Accomable

In verità, tutto è partito ancora da più lontano.

Accomable“, infatti, è una piattaforma famosa a livello internazionale che si occupa di trovare hotel accessibili, appartamenti e case in affitto ai disabili; un ruolo complementare che l’ha resa appetibile per lo staff di Airbnb che, infatti, l’ha comprata ed inglobata, facendo di Srin Madipali, amministratore delegato della società, il proprio product manager.

La tutela della diversità è la mission su cui si fonda l’intero progetto: le conoscenze di FISH, intanto, aiutano nell’implementare una serie di informazioni utili per generare, nel più breve tempo possibile, viaggi davvero comodi, accessibili e semplici per tutti.

L’impegno con gli psicologi

Nella stessa data dell’8 Febbraio, per quello che è stato definito il Diversity Brand Summit di Milano, sono stati anche interpellati due psicologi sociali di importanza internazionale, Robert W. Livingston e Peter Glick, delle Università statunitensi Harvard e Lawrence, per presentare un corso di formazione online, “Capire e riconoscere i pregiudizi nascosti“, proponendo una riflessione sui meccanismi inconsci che si generano, attraverso i preconcetti e la discriminazioneripercuotendosi nella società intera, anche involontariamente.

Authored by: Simona Vitagliano

Uso le parole come fossero numeri e i numeri come fossero parole. Blogger, Copywriter, Editor freelance. Tutor di Matematica e Fisica.

Lascia un commento